Da settembre 2014 parte il nuovo progetto di ESN Italia relativo al diritto di voto agli studenti erasmus. Il progetto nasce da una situazione legislativa particolare: i cittadini italiani che si trovano temporaneamente in un paese straniero nell’ambito di un programma di mobilità internazionale non possono votare dall’estero in occasione delle elezioni politiche. Questa situazione discrimina gli studenti erasmus cittadini italiani rispetto a coloro che invece, sempre cittadini italiani, risiedono all’estero (a differenza dei primi), e possono, secondo la legge italiana, votare presso le sedi diplomatiche. Attraverso questa iniziativa, che gode del supporto degli enti locali e delle Università, ESN Italia si propone di raccogliere le 50.000 firme necessarie per poter presentare una proposta di legge ad iniziativa popolare. Il contenuto della proposta consiste dunque nel permettere agli studenti italiani che si trovano impegnati in un programma di mobilitá studio/tirocinio Erasmus + di poter esercitare il proprio diritto di voto senza dover necessariamente ritornare nel Paese di residenza. Per coordinare la raccolta delle firme sono stati nominati un Responsabile Territoriale per ogni regione e dei Responsabili Locali per ogni comune. Ogni cittadino italiano potrà firmare nel comune italiano nelle cui liste elettorali è iscritto. La raccolta delle firme terminerà a febbraio 2015, quando le liste verranno depositate presso la Corte di Cassazione. Il board di ESN Italia e tutte le sezioni si stanno impegnando profondamente per la riuscita del progetto: è convinzione comune a tutto il network infatti che non sia ammissibile che dei cittadini italiani vengano discriminati e privati della possibilità di esercitare uno dei propri diritti fondamentali a causa della propria partecipazione ad un progetto comunitario incentivato dallo Stato italiano e, che è forse il più importante progetto dell’Unione Europea proprio per la sua capacitá di contribuire alla formazione della futura generazione europea. Il diritto di voto è stata la più grande conquista politica, il suo esercizio è ciò che ci rende non meri abitanti dell’Italia ma cittadini italiani. ESN Italia lavorerà duramente perché la conquista della possibilità di studiare all’estero e l’essere cittadini europei non vadano a pregiudicare i diritti garantiti come cittadini italiani. Unisciti alla #GenerazioneSenzaVoto, join Thunderclap e aiutaci ad espandere la voce! https://www.thunderclap.it/projects/17013-erasmus-generazionesenzavoto